Rotterdam, alla scoperta delle case cubiche di Piet Blom

Costruite fra il 1982 ed il 1984, le case cubiche di Piet Blom sono un parco residenziale e, allo stesso tempo, una delle attrazioni turistiche più visitate della città di Rotterdam. Un complesso architettonico simile si trova ad Helmond, nel Brabante Settentrionale. Oltre che nei Paesi Bassi è possibile imbattersi nelle case cubiche solamente a Toronto, in Canada, poiché un architetto di Ottawa, innamoratosi del progetto, decise di investire una parte dei proventi della sua azienda per acquistarne la planimetria.

Le caratteristiche delle case cubiche Rotterdam

L’intento di Blom era quello di creare degli edifici che ricordassero degli alberi in un bosco. Le kubuswoningenquesto il loro appellativo in lingua locale, non sono altro che un cubo rovesciato caratterizzato da una notevole inclinatura. La struttura resta in piedi grazie a dei pali. Le case sono disposte in fila ed attaccate l’una all’altra in corrispondenza degli angoli. In questo modo, tre lati della struttura danno verso il cielo ed altrettanti guardano in terra. Ogni abitazione si sviluppa su tre livelli; generalmente, il piano notte si trova al secondo. Non sono tuttavia delle soluzioni proponibili a persone particolarmente slanciate, poiché in alcuni punti le case non superano il metro e mezzo di altezza. Sulla strada pedonale adiacente sono presenti piccoli negozi, una scuola ed un parco giochi per i più piccoli.

Come già accennato, in Olanda esiste un complesso residenziale identico. Benché quello di Rotterdam sia molto più famoso, è quello di Helmond ad essere stato costruito per primo. Già nel 1975 vennero completati i lavori delle prime case cubiche in Europaweg; altre diciotto saranno inaugurate negli anni successivi in Speelhuisplein.

A Rotterdam sono state realizzate solamente 39 case, benché il progetto iniziale ne prevedesse ben 74. Si trovano nel quartiere di Blaak, in prossimità del vecchio porto e a pochi passi dallo splendido mercato coperto. Il Blaakse Bos, (ovvero il “bosco di Blaak”,) ospita anche un museo dedicato al progetto (Kijk-Kibus) dove ai visitatori viene illustrato come si vive all’interno di una casa cubica.

Come raggiungere le case cubiche Piet Blom

Il complesso delle case cubiche è situato in una zona centralissima della città, ben collegata ad altri punti di interesse di Rotterdam.

DALLA STAZIONE CENTRALE – È consigliabile utilizzare i mezzi pubblici, ed in particolare il treno. Salendo a bordo a Rotterdam Centraal, nel giro di tre minuti si giunge comodamente a destinazione. Rotterdam Blaak è la prima fermata e si trova a solo tre minuti a piedi dalle case cubiche di Blom. Chi ama viaggiare con comodo può anche prendere in considerazione l’idea di usufruire del servizio taxi, che in circa dieci minuti copre il tragitto che separa la Centrale dal parco residenziale. Passeggiata impegnativa per i turisti che scelgono di andare a piedi: quasi mezz’ora a passo tranquillo. Una soluzione un po’ faticosa, ma che permette di godere appieno della bellezza del centro di Rotterdam. Gli amanti della pedalata possono optare per la bicicletta, con la quale, in media, bastano una decina di minuti.

DALL’AEROPORTO DI ROTTERDAM – Si consiglia, in questo caso, di utilizzare l’automobile. 9,1 km di asfalto separano l’aeroporto dalle case cubiche; a traffico moderato, si tratta di soli venti minuti di percorrenza. Ne occorrono quasi il doppio con i mezzi pubblici: bisogna in primis prendere l’autobus a Rotterdam Airport e scendere alla Stazione Centrale, per poi raggiungere l’omonima fermata ferroviaria per arrivare sino a Blaak. Impensabile di coprire l’intero tragitto a piedi, ma i più coraggiosi potrebbero prendere in considerazione l’ipotesi bicicletta (circa 25 minuti).

DAL PORTO VECCHIO – Il vecchio porto, una delle principali attrazioni turistiche di Rotterdam, si trova a due passi dalle case cubiche di Blom, al di là del ponte di Willemsburg (per attraversarlo basta un quarto d’ora). Utilizzando la bicicletta, i tempi si riducono di oltre la metà. Nelle vicinanze del complesso residenziale sono presenti tre comodi parcheggi.

Visitare l’opera di Piet Blom 

Per quanto riguarda gli orari case cubiche di Rotterdam, il complesso museale è aperto al pubblico tutti i giorni (domenica compresa) dalle 11.00 alle 17.00.

Ecco invece uno schema riassuntivo delle tariffe:

  • Prezzo del biglietto per adulti: 3 euro
  • Prezzo del biglietto per studenti e persone al di sopra dei 65 anni di età: 2 euro
  • Prezzo del biglietto per bambini (età compresa fra i 4 e gli 11 anni): 1,50 euro
  • Tariffa per gruppi (tra 10 e 20 componenti): 2 euro a persona
  • Tariffa per gruppi con più di 20 persone: 1,50 euro a testa

È possibile accedere ad un ulteriore sconto (25%) presentando la Rotterdam Welcome Card al botteghino.

Leave a Reply