Il Van Gogh Museum di Amsterdam: la guida completa

Tappa obbligatoria per chiunque visiti Amsterdam è sicuramente il Van Gogh Museum, che ospita la più vasta collezione di opere di Vincent Van Gogh. Il museo infatti  vanta oltre 200 dipinti e ben 750 opere tra acquarelli e disegni, oltre a un cospicuo numero di lettere che l’artista inviò a suo fratello Theo. Il complesso museale ospita anche svariati oggetti personali, offrendo un’esposizione unica nel suo genere che garantisce al visitatore la possibilità di ripercorrere passo dopo passo la vita del pittore olandese.

Il Museo di Van Gogh è costituito da due edifici connessi: la struttura principale fu progettata dal noto architetto Gerrit Rietveld e fu inaugurata nel 1973; l’ala nuova invece fu completata nel 1999 sotto la supervisione dell’architetto giapponese Kisho Kurokawa. Nel 2015 sono terminati i lavori riguardanti l’ingresso del museo che ora permette un rapido e facile collegamento per altre due esposizioni di rilievo nelle vicinanze e cioè il Rijksmuseum e lo Stedelijk Museum.

Dove si trova e come raggiungerlo

Il Museo di Van Gogh si trova nel quartiere dei Musei di Amsterdam (Museumkwartier), in Museumplein 6, un posto meraviglioso sia per gli amanti dell’arte ma anche per chi vuole semplicemente rilassarsi. Riprogettata nel 1990, la piazza ospita i principali musei cittadini: il Van Gogh Museum, il Rijksmuseum (il più grande museo di storia olandese), lo Stedelijk Museum (museo di arte moderna e contemporanea), il MOCO (museo di arte contemporanea); al centro sorge un parco dove è possibile rilassarsi in vario modo grazie alle ampie aree verdi. Il Van Gogh Museum è facilmente raggiungibile in tram, le linee che lo raggiungono sono la 2 e la 5 (la fermata dove scendere è Museumplein). A piedi invece dista circa quindici minuti da Piazza Dam.

Le opere esposte al Museo Van Gogh

La collezione permanente dedicata a Van Gogh si articola su più piani e offre al visitatore la possibilità di comprendere l’intera evoluzione artistica del pittore, potendo così anche comparare il suo stile con quello dei suoi colleghi contemporanei del XIX secolo.

Al pianterreno sono esposti a rotazione i quadri della collezione privata di Theo Van Gogh che permette di ricostruire la pittura da cui l’artista trasse ispirazione. Al primo piano sono presenti i primi lavori realizzati in Olanda, caratterizzati da tonalità scure e soggetti rurali quali i “Mangiatori di patate, il “Cesto di patate” e i diversi “Testa di donna“.

Al secondo piano si potranno ammirare le opere del periodo trascorso in Francia, tra le quali vi sono un autoritratto, Boulevard de Clichy” e “Montmartre” oltre ad alcune tele ispirate alle stampe giapponesi.

Il terzo piano ospita le opere della maturità dell’artista e cioè quelle create negli ultimi tre anni di vita: quadri come “La stanza“, i “Girasoli“, “Iris” e il “Campo di grano con corvi” riflettono le inquietudini che hanno segnato gli ultimi anni di vita di Van Gogh. La collezione permanente offre la possibilità anche di apprezzare opere di altri autori quali Manet, Monet, Bernard, Breton, Gauguin, Emile Bernard e Toulouse Lautrec.

Generale repetitie nieuwe entree

Mostre temporanee e attività ludiche

Presso il Van Gogh Museum sono allestite ciclicamente anche esposizioni temporanee dedicate a pittori e movimenti artistici del 19° e 20° secolo. L’accesso alle esposizioni temporanee è sempre incluso nel biglietto d’ingresso al museo. Inoltre la struttura organizza attività e laboratori destinate soprattutto ai più piccoli per permettere, attraverso il gioco, di apprendere l’arte in modo leggero e divertente. Tra le attività proposte c’è la caccia al tesoro e il “Vincent’s Traveling Case“: per partecipare a queste attività gratuite bisogna rivolgersi alla reception all’ingresso.

Informazioni utili: orari, biglietti, abbonamenti e regole del museo

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00, tranne il venerdì (l’orario di chiusura viene posticipato alle 21:00). L’ultimo ingresso potrà essere effettuato 30 minuti prima dall’orario di chiusura.

Il biglietto d’ingresso può essere acquistato solo online, tramite il sito ufficiale del museo (www.vangoghmuseum.nl), e permette l’ingresso prioritario ossia al momento della prenotazione bisogna necessariamente scegliere la data e l’ora in cui si intende visitare il museo. Dopo l’acquisto, si riceverà un’e-mail con i biglietti in formato PDF allegati e raggiunto il museo bisognerà recarsi alla corsia blu (preferenziale) e mostrare i biglietti stampati o sullo smartphone per accedere all’esposizione. Il biglietto vale solo per la data e l’ora selezionate, con un margine di 30 minuti di ritardo. Il biglietto per i ragazzi fino a 17 anni è gratuito ma bisognerà comunque prenotarne uno dal sito ufficiale senza alcun costo aggiuntivo; gli adulti invece pagano 17 euro.

Sono diversi gli abbonamenti che permettono l’accesso gratuito ai molti musei e attrazioni di Amsterdam tra questi sicuramente il principale è la “I Amsterdam City Card“. Si tratta di una tessera magnetica che consente di risparmiare non solo sull’ingresso in molti musei e attrazioni ma garantisce sconti anche in vari ristoranti e negozi della capitale olandese, oltre alla possibilità di viaggiare su tutta la rete di trasporto pubblico di Amsterdam. La card può essere acquistata online o nei desk informativi sparsi per la città. Ci sono diversi tagli che si differenziano in base ai giorni di validità dell’abbonamento, potendo scegliere tra un abbonamento di 24h fino a uno di 96h, la card con valenza giornaliera costa 59 euro, da 48h 72 euro, da 72h 86 euro, da 96h 98 euro.

Come detto in precedenza, il biglietto d’accesso per il Van Gogh Museum può essere reperito solo online; bisognerà quindi recarsi sul sito ufficiale della “I Amsterdam City Card” e inserire il codice ID presente sul retro della carta, compilare un form con i propri dati e selezionare il giorno e l’orario in cui si intende visitare il museo. A prenotazione effettuata, arriverà una email di conferma con il voucher che bisognerà mostrare direttamente all’ingresso insieme alla card. La prenotazione non comporta alcun costo aggiuntivo.

Un altro abbonamento utile per l’accesso gratuito al museo di Van Gogh è la Holland Pass . Tramite questo tipo di abbonamento però non sarà possibile acquistare il biglietto online, bisognerà quindi recarsi alla struttura nella speranza di poter trovare disponibilità in qualche orario d’accesso. La Holland pass offre un numero di crediti che possono poi essere tramutati in ingressi. Ci sono tre tipologie di card da: 3 crediti (40 euro), 4 crediti (55 euro), 6 (75 euro) crediti e possono essere acquistate o online o in loco presso i vari info point o anche presso molti hotel di Amsterdam

Il museo è accessibile anche alle persone su sedia a rotelle tramite l’ingresso principale su Museumplein o l’ingresso su Paulus Potterstraat 7. Le borse si possono portare nel museo ma zaini e ombrelli non sono ammessi e devono essere lasciati nel guardaroba. È vietato fare fotografie alle opere d’arte (con o senza flash).

Lascia un commento