Tulipani olandesi, un must intramontabile dei Paesi Bassi

Canali, musei, turismo trasgressivo. Sono solo alcuni dei motivi per cui l’Olanda è famosa in tutto il mondo. Ma ciò che fa pensare immediatamente ai Paesi Bassi sono sicuramente i tulipani, simbolo per eccellenza del “paese dei fiori”. Per ammirare i tulipani al massimo del loro splendore, è consigliabile recarsi in Olanda verso la metà di aprile. Generalmente, la stagione dei fiori dura da fine marzo a metà maggio, ma è proprio nel pieno del quarto mese dell’anno che si può godere dello spettacolo più appagante per gli occhi.

Esistono diversi luoghi, ad esempio il parco di Keukenhof, dove fioriscono milioni di bulbi ogni anno. Ciononostante, non è necessario recarsi per forza in un parco; facendo un giro a piedi o in bicicletta per le varie cittadine olandesi o avventurandosi nelle campagne appena fuori città, ci si troverà circondati da una moltitudine di fiori dai colori sgargianti.

La storia dei tulipani in Olanda

Benché oggi venga considerato come tipicamente olandese, il tulipano venne importato dalla Turchia nel XVI° secolo. Raggiunse velocemente un successo incommensurabile e, un secolo più tardi, si creò una richiesta tale da essere definita “la prima bolla speculativa della storia del capitalismo”. Si chiama “bolla dei tulipani” poiché, nel ‘600, un singolo bulbo di tulipano arrivò a costare più del reddito annuale medio di un olandese (tanto che i bulbi di questo fiore venivano scambiati con terreni e capi di bestiame).

A metà del Seicento i prezzi calarono notevolmente e questo comportò una crescita nei volumi di produzione. Il fiore aveva trovato terreno fertile negli umidi polder olandesi, le terre rubate al mare. Ad oggi, la vendita dei bulbi di tulipano rappresenta un settore vitale per l’economia dei Paesi Bassi.

In che zona trovare i campi di tulipani d’Olanda

Ci sono almeno tre zone dei Paesi Bassi in cui è possibile imbattersi in immense distese di tulipani coltivati.

  1. Nella Kop van Noord-Holland. È una zona molto vicina ad Amsterdam, comune che comprende ben quattro municipalità. Zona visitabile a piedi o, ancora meglio, in bicicletta. Qui si tiene ogni anno il Tulip Festival, in concomitanza con il periodo di fioritura dei bulbi.
  2. A Noordoostpolder. Comune olandese situato nella provincia di Flevoland, è la più grande area di coltivazione di bulbi di tulipano di tutto il paese. Per dare un’idea delle dimensioni, l’area si estende su oltre 2.000 ettari e si può visitare anche in automobile.
  3. A Lisse. È un paese a 30 km da Amsterdam che ospita il parco botanico Keukenhof.

Parchi ed aree coltivate, ma non solo. In Olanda anche i mercati sono dei veri e propri spettacoli floreali. Ad Amsterdam c’è il Bloemenmarkt, il mercato galleggiante che si tiene sul canale Singel dal 1862.  Altri importanti mercati di fiori si trovano ad Utrecht e Leeuwarden.

I giardini di Keukenhof

Nel comune di Lisse sorgono i magnifici giardini di Keukenhof. Ogni anno le fioriture di tulipani d’Olanda superano i 7 milioni di esemplari. L’area del parco si trova nel polder nord-orientale, nella zona più ‘alta’ della provincia dell’Olanda Settentrionale. I giardini si estendono su 32 ettari, che in otto settimane di esposizione vengono visitati da oltre un milione di persone. Lo spettacolo offerto dalle aiuole in piena fioritura è in grado di impressionare anche chi non ama la botanica. Nel parco ci sono più di venti esposizioni di fiori e piante, tutte imperdibili.

Nel Padiglione Beatrix, ad esempio, vengono esposte da anni le orchidee più belle di tutta Europa; nel Willem-Alexander, sbocciano ben quindicimila gigli. Ogni anno, poi, le mostre sono legate ad in tema specifico. Nel 2019 era il Flower Power per celebrare l’atmosfera di fine anni Sessanta, comprensiva di hippie e slogan pacifisti. Intrattenimento assicurato anche per i bambini, per i quali viene puntualmente allestita una caccia al tesoro fra i luoghi più belli del parco.

Come arrivare ai giardini Keukenhof

Il parco di Keukenhof si trova a mezz’ora di auto da Amsterdam. Partendo dalla capitale, bisogna prendere la A10 da Amsterdam-Oost e proseguire sulla A4 in direzione Leimuiderweg. Dopo aver imboccato l’uscita Nieuw-Vennep, si continua sulla 207 e poi sulla 208 sino a destinazione. Raggiungere il giardino con i mezzi pubblici può risultare più complicato; partendo da Amsterdam, bisogna raggiungere in treno Haarlem, Sassenheim oppure Nieuw Vennep per poi proseguire in autobus fino a Lisse; la fermata più vicina al parco è Vreewijk. In alternativa si può fare tappa a Leida, partendo anche da L’Aia o da Rotterdam, e giungere a Keukenhof in autobus.

Leave a Reply