I principali musei di Amsterdam: la guida completa

musei amsterdam

Amsterdam, grazie ai suoi numerosi musei, è tra le capitali europee più gettonate per il turismo culturale; tra le principali attrazioni della “Venezia del Nord”, infatti, figurano numerosi musei (ben settantacinque), alcuni dei quali insistono su Museumplein, il cuore del “quartiere dei musei” (Museumkwartier), una zona della città in cui si trovano vari complessi museali. In questo articolo, vedremo tutto quanto c’è da sapere sui più importanti musei della capitale dei Paesi Bassi.

Il Van Gogh Museum

La struttura ospita oltre duecento dipinti del celebre artista, assieme a più di trecento tra disegni, acquarelli, bozzetti e lettere facenti parti della corrispondenza con il fratello Theo. L’esposizione si sviluppa su tre piani e segue un ordine cronologico, proponendo prima le opere di ispirazione olandese e poi quelle realizzate durante il periodo trascorso in Francia. Al primo piano si possono ammirare i primi lavori di Van Gogh, tra i quali spicca il celebre “Mangiatori di patate”.

Al secondo piano sono invece presenti le opere realizzate durante il soggiorno francese dell’artista mentre al terzo si trovano le opere della maturità risalenti agli ultimi anni di vita (“La stanza”, “Girasoli”, “Iris”, “Campo di grano con corvi”). Il museo ospita opere di altri pittori impressionisti o post-impressionisti quali Manet, Monet, Bernard, Breton, Gauguin e Toulouse Lautrec. Per chi effettua la visita con dei bambini, la struttura propone delle attività gratuite come la “Vincent’s Traveling Case” e la Caccia al tesoro.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00 e il venerdì fino alle 21:00; l’ultimo ingresso è 30 minuti prima dell’orario di chiusura. I biglietti possono essere acquistati solo online, selezionando sia la data che l’ora di visita; l’accesso è consentito solo nella finestra temporale prescelta. L’accesso è gratuito per i bambini e i ragazzi che non hanno ancora compiuto 18 anni anche se bisogna comunque prenotare il biglietto sul sito; per gli adulti, il costo è di 19 euro. Per raggiungere il Museo Van Gogh è possibile usufruire dell’efficiente rete di trasporto pubblico della capitale olandese.

Il Rijksmuseum

Il Rijksmuseum (ossia il Museo Nazionale dei Paesi Bassi) sorge anch’esso in Museumplein; pertanto è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici dalla Stazione Centrale o da Piazza Dam. È il museo più grande dei Paesi Bassi e ospita una vastissima collezione di arte fiamminga, risalente soprattutto del Secolo d’Oro olandese. Al suo interno sono esposte alcune tra le maggiori opere di artisti del calibro di Rembrandt, Vermeer e Steen, oltre a tessuti, armi, fotografie, manufatti e bozzetti). Da non perdere anche l’area dedicata alle navi dove al centro è posto uno splendido vascello in scala, a testimonianza di come all’epoca l’Olanda fosse una delle principali potenze marittime. Il Rijksmuseum è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00. L’ingresso costa 20 euro (19 se acquistato online) per i visitatori maggiorenni mentre quelli che rientrano nella fascia d’età 0-18 anni entrano gratuitamente.

Il museo Stedelijk

Il Museo d’arte moderna (lo Stedelijk) è l’altro grande plesso museale del Museumkwartier: vi sono esposte numerose opere di arte moderna e contemporanea. Costruito nell’Ottocento dal celebre architetto Weissman, nel corso degli anni il museo è stato soggetto a molti rinnovamenti: nel 1950 furono costruiti l’auditorium, il ristorante, la libreria, e la sala da lettura. Quattro anni dopo, sorse anche una nuova ala e vennero eliminate le ultime tracce di stile ottocentesco, attraverso soprattutto la  sostituzione della massiccia porta d’ingresso con le vetrate. La struttura vanta una delle più grandi collezioni di arte moderna e oggetti di design; vi sono esposte opere del Bauhaus, opere di espressionismo astratto, pop-art, arte minimalista e concettuale. Tra gli artisti esposti vi sono Cezanne, Chagall, Van Gogh, Matisse, Mondriaan, Picasso, Pollock, Warhol e Malevich. Il Museo Stedelijk è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (il venerdì fino alle 22.00). Il biglietto d’ingresso costa 18.50 euro per gli adulti e 10 euro per gli studenti mentre i minori entrano gratuitamente.

Il museo della Casa di Anna Frank

La Casa di Anna Frank è il museo ricavato nell’abitazione in cui la giovane di origini ebraiche scrisse il celebre diario, durante gli anni dell’occupazione nazista. Tutti gli arredi interni sono originali e sono stati lasciati nella stessa collocazione e disposizione di allora. Grazie ad un meticoloso restauro, sono state preservate tutte le testimonianze della vita quotidiana dei membri della famiglia Frank. Il nascondiglio era ricavato nel retro dell’abitazione dei Frank, a Prinsengract 263. Al rifugio si poteva accedere tramite un ingresso nascosto dietro una libreria, rimasto sconosciuto ai nazisti per ben due anni; Anna e i suoi familiari furono scoperti solo a causa di un delatore rimasto ignoto. Durante la visita si possono vedere tutti gli oggetti delle varie camere della casa come le tante foto o cartoline appese ai muri o anche i disegni realizzati dalla ragazza stessa. I biglietti di ingresso sono acquistabili solo online sul sito ufficiale; i bambini fino a 9 anni entrano gratuitamente mentre fino a 17 anni il biglietto costa 4.50 euro e dai 18 anni costa 9 euro. La casa di Anne Frank è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00, il sabato dalle 09:00 alle 21:00; dal 1 aprile  al 1 novembre: tutti i giorni dalle 09:00 alle 22:00.

Il museo Nemo

Nemo, abbreviazione di “New Metropolis”, è il più grande museo della scienza dei Paesi Bassi. La caratteristica distintiva dell’esposizione è la possibilità di interagire e sperimentare garantendo il divertimento e il coinvolgimento che rendono questo museo particolarmente adatto ai bambini. Al museo Nemo è possibile manipolare ogni cosa potendo apprendere nozioni scientifiche di vario tipo. L’esposizione si sviluppa su cinque piani, ciascuno dedicato ad una tematica diversa. Particolarità assoluta è la forma della struttura (che fu realizzata dal noto architetto italiano Renzo Piano) che non è altro che la raffigurazione di una prua di una grossa nave. Oltre agli esperimenti la struttura offre proiezioni di film, spettacoli teatrali ed esposizioni temporanee. Il museo si trova nella parte settentrionale di Amsterdam, in una zona ben servita dai mezzi pubblici; è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:30. Il biglietto costa 17.50 euro mentre i bambini fino a tre anni entrato gratis.

La Johan Cruijff Arena

La Johan Cruijff Arena (ex Amsterdam Arena) sorge nel quartiere Bijlmermeer, a soli quindici minuti dalla Stazione Centrale di Amsterdam, ed è lo stadio che ospita le partite casalinghe dell’Ajax. Il tour della struttura, costruita nel 1996, dura un’ora e dieci minuti e include un accesso al rettangolo di gioco e la visita degli spogliatoi, sia della squadra di casa che di quella ospite. A differenza di tanti altri grandi stadi europei, all’Amsterdam Arena non è presente un museo di coppe e trofei vinti dall’Ajax. Il tour è disponibili tutti i giorni (dalle 10.30 alle 16.30) ad eccezione del sabato e delle date in cui è in programma un evento sportivo; il biglietto di ingresso costa 15 euro.

Il Woonbootmuseum

Il Woonbootmuseum offre ai turisti l’opportunità di scoprire come si vive in una casa galleggiante sui canali Amsterdam (le cosiddette houseboat). Il museo si trova all’interno della “Hendrika Maria”, un ex cargo ormeggiato nel canale Prinsengracht. Fino agli anni Sessanta la nave fu usata per trasportare sabbia e ghiaia, successivamente i proprietari decisero di adibirla a casa galleggiante, cercando di mantenere l’esterno il più originale possibile. Dal 1997 la casa galleggiante è diventata un museo utile per far comprendere come si vive all’interno di una nave. Il Woonbootmuseum è di solito visitabile tutti i giorni, tranne il lunedì (da gennaio a giugno e da settembre a dicembre); l’orario di apertura è dalle 10 alle 17. È consigliabile consultare il sito ufficiale di riferimento per verificare la presenza di eventuali restrizioni legate al contenimento dell’epidemia da Covid-19. Per quanto riguarda le tariffe, il biglietto per gli adulti costa 4.50 euro, per i bambini e i ragazzi dai 5 ai 15 anni costa 3.50 euro ed è gratis per i bambini di età inferiore a 4 anni.

Il Hash, Marihuana & Hemp Museum

Il Museo della canapa, dell’hashish e della marijuana (Hash, Marihuana & Hemp Museum) è il primo museo ad essere dedicato alla Cannabis Sativa (nota anche come marijuana); venne aperto nel 1985 dall’imprenditore olandese Ben Dronkers in partecipazione con l’amico Ed Rosenthal. Il giorno dopo l’apertura venne chiuso per ordine del Ministro della Giustizia, salvo riaprire dopo una settimana. Il museo ha come obbiettivo quello di chiarire ogni aspetto legato alla cannabis: dalla coltivazione al consumo, attraverso una vasta esposizione di oggetti a tema. Nel corso del tempo l’esposizione è stata notevolmente ampliata: attualmente sono presenti aree multimediali dove è possibile visionare cortometraggi che illustrano l’impatto della cannabis in ambito politico, storico e industriale a livello internazionale. Il museo presenta svariati oggetti storici e anche un guru che offre consigli sull’uso del vaporizzatore. Il Museo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00. Il prezzo del biglietto è di 9 euro per gli adulti, mentre i bambini al di sotto dei 13 anni accompagnati dai genitori entrano gratuitamente.

Il Sexmuseum 

Il Sexmuseum, noto anche come “Tempio di Venere”, è il primo museo al mondo ad essere dedicato al sesso. Sorge a poca distanza dalla celebre Piazza Dam. L’esposizione include dipinti, sculture e fotografie legate al mondo dell’amore carnale. La struttura, inaugurata nel 1985, ospita una collezione che si è ampliata notevolmente nel corso degli anni; oggi vanta manufatti di epoca romana, medievale fino ad oggetti del XX° secolo. Il museo si articola in più sale, in ognuna della quale incentrata su un personaggio iconico. Vi è, ad esempio, una sala dedicata a Casanova e una al Marchese De Sade, assieme a quelle di Rodolfo Valentino, Caterina la Grande, Oscar Wilde e il Marchese Pompadour. Il museo è aperto tutto i giorni dalle 9.30 alle 23.30; il biglietto di ingresso costa 5 euro.

Il Madame Tussauds

Amsterdam ospita anche il museo delle cere Madame Tussauds; la struttura si trova nei pressi di Piazza Dam, non lontana dalla Stazione Centrale, e fa parte della celebre catena che vanta esposizioni in tutto il mondo. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00. Nel periodo estivo (da luglio a settembre), l’orario di apertura è prolungato alle 21:30. I bambini al di sotto dei 5 anni entrano gratuitamente, i ragazzi al di sotto dei 18 anni invece pagano un biglietto ridotto di 17 euro, mentre il biglietto intero costa 21 euro. Il tour prevede una fase iniziale incentrata sulla storia di Amsterdam e del Secolo d’Oro olandese, attraverso cere e altri oggetti; la visita prosegue attraverso un percorso che conduce nelle diverse aree del museo dove sono ospitati i “grandi” del cinema, della musica e dello spettacolo; in ultimo si trova un’intera area dedicata ai reali d’Olanda.

Gli abbonamenti per i musei di Amsterdam

I turisti in visita ad Amsterdam possono scegliere tra diversi abbonamenti per visitare, risparmiando, i tanti musei cittadini. La I Amsterdam City Card è una tessera magnetica che consente di risparmiare non solo sull’ingresso in molti musei ma anche in diverse altre attrazioni e ristoranti della città; comprende anche la possibilità di viaggiare illimitatamente su tutta la rete di trasporto pubblico di Amsterdam. La card può essere acquistata online o nei desk informativi presenti città. Ci sono diversi formati che si differenziano in base ai giorni di validità dell’abbonamento (da 24 a 96 ore).

Una valida alternativa è rappresentata dall’Amsterdam Holland Pass che consente di avere a disposizione ingressi gratuiti e sconti presso oltre duecento tra musei, attrazioni e negozi di Amsterdam e delle principali città dei Paesi Bassi. La tessera offre un numero di crediti che possono poi essere tramutati in ingressi. Ci sono tre tipologie di card: da tre, quattro o sei crediti; possono essere acquistate online oppure in loco, presso i vari info point e alcuni hotel cittadini.

Leave a Reply