Cosa vedere in Olanda: le principali attrazioni

L’Olanda è certamente uno dei paesi più affascinanti d’Europa. I Paesi Bassi sono conosciuti universalmente per la bellezza dei propri paesaggi naturali, per i mulini, per i canali che attraversano le sue città. È difficile, forse impossibile, elencare (anche sinteticamente) ogni singolo punto d’interesse che valga la pena visitare. Tuttavia, la guida che segue è stata concepita per dare un’infarinatura riguardo la magnificenza dei Paesi Bassi ai turisti che si chiedono cosa vedere in Olanda.

Che si chiaro: l’Olanda non è soltanto Amsterdam. La capitale è di gran lunga -e per una moltitudine di ragioni- la città che attira il numero maggiore di turisti in tutto il paese. Ciò non significa, però, che sia l’unica zona dei Paesi Bassi che merita una visita. Fatta questa premessa, inauguriamo questa panoramica proprio con la “Venezia del Nord”.

Amsterdam

“Heldhaftig, Vastberaden, Barmhartig” (“valorosa, decisa, misericordiosa”)È questo il motto di Amsterdam, città eterogenea ed affascinante, meta imperdibile per chi visita i Paesi Bassi. Sono innumerevoli i punti d’interesse che la capitale offre ai turisti, cominciando dalla casa-museo di Anna Frank. Come non dare uno sguardo anche al museo dedicato al grande Vincent van Gogh. La piazza più famosa della città è invece Piazza Dam, sulla quale si affaccia il Palazzo Reale. Gli amanti dei fiori non possono che restare incantati dalla bellezza del Bloemenmarkt, uno dei principali mercati floreali del paese.

Amsterdam è, fra le altre cose, la capitale dello svago e del turismo trasgressivo. Il suo distretto a luci rosse (il De Wallen) è celeberrimo, tanto quanto lo sono i numerosi e rinomati coffee shop, presenti anche nel resto del paese. Nella città degli amsterdammers aprì, anni fa, il primo museo delle cere Madame Tussauds al di fuori del Regno Unito. Anch’esso è da annoverare fra le principali attrazioni cittadine.

Le altre città da non perdere

Come detto, i Paesi Bassi non sono soltanto Amsterdam. Di seguito, un elenco delle altre città che vale sicuramente la pena visitare:

ROTTERDAM

Geograficamente molto vicina ad Amsterdam, Rotterdam è una città antichissima e la cui storia è strettamente legata al mare. È contemporaneamente antica e moderna, in quanto ha dovuto subire una ricostruzione forzata dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Cosa vedere a Rotterdam? Senz’altro le case cubiche di Blom, progettate dall’omonimo architetto negli anni ’80. Non ci si può esimere da una visita al Museumpark, il quartiere dei musei. Si tratta di un’unica grande struttura a cielo aperto, che contiene al suo interno delle vere e proprie gemme come il Chabot Museum, l’Het Niewe Instituut e il Boijmans van Beuningen.

MAASTRICHT

Altra città antica, Maastricht possiede uno dei centri storici più suggestivi di tutto il vecchio continente. È una meraviglia fatta di grotte, vicoli e passaggi stretti, molti dei quali risalgono al periodo medievale. Particolarmente suggestivi sono luoghi come la Basilica di Nostra Signora e la biblioteca di piazza Onze Lieve Vrouweplein, caratterizzata da un’imponente struttura in stile gotico.

L’AIA

L’Aia è la sede del parlamento olandese, oltre che della famiglia reale. Tra le attrazioni di maggior interesse vi è il Mauritshuis, un museo di incommensurabile bellezza. Altrettanto affascinante è il complesso del Binnenhof, mentre chi vuole rilassarsi può recarsi a Schveningen, spiaggia che affaccia direttamente sul Mare del Nord. L’Aia è anche la città della Corte Internazionale di Giustizia.

Difficilmente gli amanti dello shopping torneranno da L’Aia a mani vuote. In modo particolare, il quartiere di Hofkwartier propone alcune fra le più celebri boutique di lusso di tutto il mondo. Anche il parco di Westbroek e i giardini di Paleistuinen meritano certamente una visita.

UTRECHT

Posizionata nel cuore del paese, Utrecht è una delle città più antiche di tutta l’Olanda. Vanta un duomo di rara bellezza ed è, in generale, una realtà giovane, colorata e piena di vita. Di grande attrattiva anche il Castello de Haar, così come la Dom Tower e gli eleganti giardini di Pandhof, situati nei pressi della Cattedrale di San Martino, altro punto d’interesse per i turisti che apprezzano particolarmente l’architettura religiosa.

EINDHOVEN

La capitale del design. Una città più moderna, con una vita notturna molto vivace oltre che crocevia di grande importanza, anche grazie alle nuove tratte aeree che vedono Eindhoven sempre più collegata all’Europa. Non lontana da Amsterdam e per questo, anche per un solo giorno, vale la pena farci un giretto.

Da non perdere sicuramente Piazza Markt, al pari della Chiesa di Santa Caterina. Gli appassionati di arte non potranno che fare visita al museo di van Abbe e al Daf, due punti di sicuro interesse.

Cosa vedere in Olanda, paese di mare

I Paesi Bassi affacciano sul Mare del Nord e possono contare su dei paesaggi acquatici mozzafiato. La sola regione della Zelanda vanta oltre 600 km di coste sabbiose; per questo, è il luogo che gli olandesi amano maggiormente quando si tratta di godersi la natura. È il posto perfetto per praticare del windsurf oppure la singolare disciplina del blokart. L’Olanda possiede una moltitudine di spiagge, le quali possono essere raggruppate in tre categorie in base alla propria posizione geografica:

  • Le spiagge delle Isole Frisone Occidentali;
  • Le coste dell’Olanda Settentrionale e Meridionale;
  • Le spiagge della Zelanda.

Di seguito, i nomi di alcune delle spiagge più belle in assoluto presenti sul territorio dei Paesi Bassi:

  • Spiaggia di Scheveningen;
  • Bloemendaal aan Zee;
  • Zandvoort aan Zee;
  • Egmond aan Zee;
  • Isola di Texel.

Per quanto concerne il meteo, il periodo maggiormente indicato per visitare l’Olanda è la primavera. Nei mesi di marzo, aprile e maggio il clima è mite e le città iniziano a colorarsi grazie alle fioriture dei tipici tulipani.

I mulini olandesi

I Paesi Bassi sono celebri anche per i mulini. Kinkerdijk è il più famoso gruppo di mulini ed è addirittura entrato a far parte dei siti UNESCO. Ne fanno parte diciannove strutture. I mulini di Schiedam sono i cinque mulini a vento più grandi di tutto il mondo. Alcuni di questi sono alti anche oltre 40 metri e la loro presenza è stata fondamentale per la produzione del famoso jenever, il gin olandese.

Zaanse Schans è un altro luogo imperdibile, fondato oltre 250 anni fa. I suoi oltre 600 mulini formarono il primo sito industriale al mondo. L’attività per cui venivano utilizzati spaziava dalla produzione di scaffalature alla senape, passando per carta e pittura. Oggi è “semplicemente” un’area aperta protetta, che ogni anno richiama migliaia di visitatori.

I celebri tulipani d’Olanda

Come già accennato, uno degli spettacoli più suggestivi dei Paesi Bassi è quello offerto dai coloratissimi tulipani, che durante il periodo di fioritura regalano degli scenari incredibilmente suggestivi. In particolar modo, è al parco di Keukehnof che bisogna recarsi se si vogliono ammirare le distese più affascinanti al mondo di questo particolare fiore.

Il parco è molto ben organizzato ed è simile ad un enorme orto botanico, con tante serre e strutture al coperto con un gran numero di aree verdi e aiuole, ognuno dei quali è dedicato ad una specifica varietà floreale. Il Keukenhof raccoglie oltre 7 milioni di fiori da bulbo, che vengono piantati ogni anno con pazienza certosina. Tulipani e non solo: giacinti, narcisi, orchidee ed iris completano un quadro floreale unico al mondo.

Leave a Reply